I medici che trattano la dipendenza da oppioidi hanno anche la possibilità di utilizzare 'terapia sostitutiva', e le più comuni farmaci utilizzati nel trattamento della dipendenza da oppiacei oggi sono il metadone, naltrexone e la buprenorfina (Suboxone).

La maggior parte delle persone non riesce a liberarsi dalla dipendenza da oppioidi. Hanno bisogno di aiuto per cambiare il loro pensiero, il comportamento e l'ambiente. Purtroppo, "smettere di tacchino freddo" ha un tasso di successo dei poveri - meno del 25% dei pazienti sono in grado di rimanere astinenti per un anno intero. Questo è dove le opzioni per la terapia sostitutiva come il metadone, naltrexone, e pazienti beneficio Suboxone a rimanere sobrio, riducendo gli effetti collaterali di ritiro e frenare voglie che possono portare ad una ricaduta.



Metadone

Il metadone è un oppiaceo ed è stata la forma standard della terapia sostitutiva della dipendenza da oppioidi e di dipendenza per più di 30 anni. Trattamento con metadone per la dipendenza da oppiacei è disponibile solo in clinica regolata dal governo federale, sono pochi e poco attraente per la maggior parte dei pazienti. Inoltre, gli studi dimostrano che la partecipazione a un programma di metadone migliora sia la salute fisica e mentale, e riduce la mortalità (decessi) da dipendenza da oppioidi. Come Suboxone, se assunto correttamente, la terapia sostitutiva con metadone sopprime astinenza da oppiacei, blocchi gli effetti di oppiacei e altre problematiche riduce voglie.

Naltrexone

Naltrexone è un antagonista degli oppioidi, che è anche utile nel trattamento della dipendenza da oppiacei. Naltrexone blocca gli effetti euforici di eroina e antidolorifici e la maggior parte degli altri oppioidi. Questo tipo di farmaco trattamento assistito non ha proprietà di dipendenza, non produce dipendenza fisica e tolleranza non si sviluppa. A differenza di metadone o Suboxone, ha diversi svantaggi. Non sopprime ritiro o voglie. Pertanto, molti pazienti non sono motivati ​​abbastanza per prendere su base regolare. Non si può iniziare fino a quando il paziente è fuori di tutti gli oppiacei per almeno due settimane, ma molti pazienti non sono in grado di mantenere l'astinenza durante quel periodo di attesa. Inoltre, una volta che i pazienti hanno iniziato il naltrexone il rischio di morte per overdose è aumentata in caso di recidiva.

Buprenorfina/Subutex/Suboxone

Nel 2002, la FDA ha approvato l'uso della buprenorfina unico oppioide (Subutex, Suboxone) per il trattamento della dipendenza da oppiacei negli Stati Uniti ha diversi vantaggi rispetto metadone, buprenorfina e naltrexone. Trattare con l'aiuto di farmaci, sopprime i sintomi di astinenza e voglie di oppiacei, non provoca euforia in oppiacei dipendente e blocca gli effetti degli altri (Problema) oppioidi per almeno 24 ore. Le percentuali di successo, come misurato da ritenzione in trattamento e un anno di sobrietà, sono stati riportati più in alto del 40-60% in alcuni studi. Il trattamento non richiede la partecipazione ad un programma federale altamente regolato, ad esempio una clinica metadone. Poiché la buprenorfina non provoca euforia in pazienti con dipendenza da oppioidi, il suo potenziale abuso è sostanzialmente inferiore metadone.

Che cosa è la terapia sostitutiva?

Il trattamento farmacologico con l'aiuto per la dipendenza da oppiacei può includere l'uso di buprenorfina (Suboxone) per completare la formazione, la consulenza e le altre misure di sostegno che si concentrano sugli aspetti comportamentali della dipendenza da oppiacei. Il farmaco può consentire di ritrovare il normale stato d'animo - il ritiro, l'ansia, e alti e bassi di farmaco dipendenza indotta. Farmaci trattamento assistito per la dipendenza da oppioidi e la dipendenza è un uso molto simile di farmaci per il trattamento di altre malattie croniche come le malattie cardiache, asma o diabete. Assunzione di farmaci per la dipendenza da oppiacei non è la stessa di sostituzione di un tossicodipendenza per un altro.

Che cos'è Suboxone e come funziona?

Ci sono due farmaci combinati in ogni dose di Suboxone. L'ingrediente più importante è la buprenorfina, che è classificato come un 'agonista oppioide parziale' e il secondo è il naloxone, che è un 'antagonista degli oppioidi' o un antagonista degli oppiacei.

Che cosa è un 'agonista oppioide parziale'?

A 'agonista oppioide parziale' come la buprenorfina è un oppioide che produce meno effetto di un oppioide completo per attaccare un recettore degli oppioidi nel cervello. Ossicodone, idrocodone, morfina, eroina e metadone sono esempi di 'agonisti oppioidi completi. Per motivi di semplicità, d'ora in poi faremo riferimento a buprenorfina (Suboxone) come 'oppioide parziale' e tutte le problematiche oppioidi come l'ossicodone e l'eroina come "oppiacei pieno.

Quando si scatta una 'oppioide parziale' come Suboxone, si può sentire una leggera sensazione, ma la maggior parte delle persone riferiscono che hanno appena sentono "normale" o "più energia" durante il trattamento farmaco-assistita. Sia che si stanno avendo dolore noterete qualche sollievo del dolore.

Le persone che sono dipendenti da oppioidi non si ottiene un effetto euforico o sentono alto quando assumono buprenorfina correttamente. Trucchi buprenorfina il cervello facendogli credere che un oppioide completo come ossicodone o l'eroina è nella serratura, e questo sopprime i sintomi di astinenza e voglie associati a tale problema oppioidi.

La buprenorfina è una forma lunga durata d'azione di trattamento assistito medicato, il che significa che è 'bloccato' in recettori degli oppiacei nel cervello per circa 24 ore. Quando la buprenorfina è bloccato nel ricevitore, il problema è "oppioidi pieni" non possono entrare. Questo dà la persona con dipendenza da oppioidi una tregua per 24 ore ogni volta una dose di Suboxone è presa. Se un resoconto completo di oppiacei entro 24 ore di Suboxone, allora il paziente rapidamente scoprire che la piena oppioidi non funziona - non stanno andando per ottenere elevati e non si ottiene sollievo dal dolore (se il dolore è stato il motivo sono stato preso ). Questa tregua di 24 ore dà al paziente il tempo di riconsiderare la saggezza di recidiva, con l'uso di oppiacei problematici durante la terapia assistita.

Un altro vantaggio della buprenorfina nel trattamento della dipendenza da oppiacei è qualcosa chiamato effetto "tetto". Ciò significa che, essendo più di Suboxone prescritta non tradotta in un effetto oppioide completo. Suboxone non si metterà in sopra scarico. Si tratta di un chiaro vantaggio rispetto metadone. I pazienti possono ricevere alto sul metadone, in quanto è un oppioide pieno. L'effetto soffitto aiuta anche se la buprenorfina viene assunto in overdose - c'è meno la soppressione del respiro rispetto a quella risultante da un oppioide completo.

Che cosa è un 'antagonista degli oppioidi' (oppiacei Blocker) e perché si aggiunge a Suboxone?

Un antagonista degli oppioidi come opzione di trattamento naloxone è un sostituto per la dipendenza da oppiacei che si adatta perfettamente ai recettori degli oppioidi nel cervello. Naloxone non viene assorbito nel flusso sanguigno in modo significativo quando Suboxone viene presa correttamente permettendo sciogliere sotto la lingua. Tuttavia, componente naloxone se un tablet Suboxone è schiacciato e poi inalata o iniettata si sposta rapidamente nel cervello e ha colpito la già seduta al di fuori dei loro recettori oppiacei. Questo può innescare una sindrome da astinenza rapida e abbastanza grave. Il naloxone è stato aggiunto al Suboxone per uno scopo - per scoraggiare la gente a tentoni per sniffare o iniettarsi Suboxone.

Come Suboxone preso come una forma di terapia sostitutiva?

Perché è lungo (24 ore o più) azione, Suboxone devono essere prese solo una volta al giorno. Dovrebbe essere consentito di sciogliere completamente sotto la lingua. Così una tavoletta di 2 mg e 8 mg, 2 mg e 8 mg film è presentato. Il film è ora la preparazione preferita perché ha un potenziale più basso di abuso da parte di persone con dipendenza da oppioidi (non può essere schiacciato), numeri di serie l'aiuto confezione Provino prevenire la diversione (traffico), e la band dissolve tablet più veloce.

I pazienti non devono mangiare, bere o fumare per 30 minuti prima della dose di Suboxone, o per 30 minuti dopo una dose di Suboxone. Prodotti alimentari, bevande, e la nicotina possono bloccare l'assorbimento di Suboxone. Masticare o immersione tabacco può compromettere seriamente l'assorbimento di Suboxone e deve essere fermato immediatamente da chiunque passa attraverso la terapia sostitutiva.

Qual è il recupero, e come una famiglia e persone care può aiutare?

In altre parole, il recupero è la restaurazione della vita che è stato perso durante attiva dipendenza da oppioidi. Come complemento alla terapia sostitutiva, ci sono molti modi in cui la famiglia e cari possono aiutare la persona che soffre di dipendenza. Famiglia e partecipazione dei partner è una parte importante di un programma di recupero. Di seguito è riportato un elenco di dieci modi per aiutare mostrato:

    Imparare a conoscere la malattia - la biologia, la psicologia, la sociologia e la dipendenza. Capire che la dipendenza non è un problema di mancanza di volontà o di scarso autocontrollo. Capisco che è una malattia ereditaria che provoca cambiamenti a lungo termine nella struttura e la funzione del cervello che portano a comportamenti che sono potenzialmente fatali. Ulteriori informazioni su comportamenti che si verificano durante la dipendenza, perché si verificano e come possono cambiare. Scopri come ambienti di vita e sociali svolgono un ruolo chiave nel trigger, voglie e ricaduta. Impara facilmente ai membri della famiglia possono essere involontariamente coinvolto in sostegno della dipendenza della persona amata (co-dipendenza). Incoraggiare e motivare il vostro amato a frequentare il trattamento e completo, anche quando non si voglia. Capire che non si può fare il tossicodipendente è migliorata, ma non sei impotente. È possibile apportare modifiche che promuovono il recupero del proprio caro, e per voi. Partecipazione a gruppi di sostegno che aiutano le famiglie di recupero di tossicodipendenti (come Al-Anon o Nar-Anon). Partecipare a sessioni di formazione familiare con una persona cara.